Principale >> Storia britannica dopo il 1900 >> Giorgio VI del Regno Unito

Giorgio VI del Regno Unito

Giorgio VI
Re del Regno Unito e degli inglesi
domini al di là dei mari; Imperatore dell'India
  Ritratto fotografico
Ritratto fotografico
Regno 11 dicembre 1936 - 6 febbraio 1952
India : 1936 - 1947
Irlanda : 1936 - 1949
Incoronazione 12 maggio 1937
Predecessore Edoardo VIII
Successore Elisabetta II
Consorte Elizabeth Bowes-Lione
Problema
Elisabetta II
Margaret, contessa di Snowdon
Nome e cognome
Albert Frederick Arthur George Windsor
Titoli
HM Il re
SAR Il Duca di York
SAR Il principe Alberto
SAR Principe Alberto di Galles
SAR Principe Alberto di Cornovaglia
SAR Principe Alberto di York
HH Principe Alberto di York
Casa Reale Casa di Windsor
Inno reale Dio salvi il re
Padre Giorgio V
Madre Maria di Teck
Nato 14 dicembre 1895
Casa Sandringham , Norfolk
Battezzato 17 febbraio 1896
Chiesa di Santa Maria Maddalena, Sandringham
Morto 6 febbraio 1952
Casa Sandringham , Norfolk
Sepoltura 15 febbraio 1952
Cappella di San Giorgio, Windsor
Occupazione Militare

Giorgio VI (Albert Frederick Arthur George Windsor) (14 dicembre 1895 - 6 febbraio 1952) divenne Re del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e Imperatore dell'India, dopo l'inaspettata abdicazione di suo fratello, Edoardo VIII . Regnò dall'11 dicembre 1936 fino alla sua morte. Giorgio VI, oltre ad essere re del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e dei domini britannici d'oltremare, fu l'ultimo imperatore d'India (fino al 1947) e l'ultimo re d'Irlanda (fino al 1949, succedendo a quel titolo da l'emanazione del Legge sulle relazioni esterne , 1936, fino alla sua abrogazione nel Legge sulla Repubblica d'Irlanda , 1948 quando anche l'Irlanda lasciò il Commonwealth). Fu il terzo monarca britannico a usare il nome Windsor, il nome che suo padre aveva dato al suo ramo della casa reale tedesca di Sassonia-Coburgo e Gotha. Fu re durante la seconda guerra mondiale.

Nascita e famiglia

Giorgio VI nacque il 14 dicembre 1895 a York Cottage, il Tenuta Sandringham , Norfolk . Suo padre era il principe Giorgio, duca di York (in seguito Re Giorgio V ), il secondo figlio sopravvissuto ma maggiore del principe (dopo Edoardo VII ) e Principessa del Galles (Alessandra di Danimarca) . Sua madre era la duchessa di York (poi regina Mary), la figlia maggiore del principe Francesco, duca di Teck e della principessa Mary Adelaide di Cambridge. Il giorno era l'anniversario della morte del suo bisnonno, il principe Alberto, il principe consorte. Incerto su come sia la vedova di Albert Regina Vittoria avrebbe accolto questa notizia, il principe di Galles scrisse a suo figlio, il principe Giorgio, duca di York, che la regina era stata 'piuttosto angosciata'. Due giorni dopo, scrisse ancora: 'Penso davvero che la gratificherebbe se tu stesso proponessi il nome Alberto a lei'. Questo addolcì la bisnonna del bambino, che scrisse alla madre del bambino, la duchessa di York: nuovo uno, nato in un giorno così triste ma piuttosto a me più caro, soprattutto perché sarà chiamato con quel caro nome che è sinonimo di tutto ciò che è grande e buono.' Tuttavia, sua nonna materna, la principessa Mary Adelaide di Cambridge, non lo fece come il nome che era stato dato al bambino, e scrisse profeticamente che sperava che il cognome 'potesse soppiantare quello meno favorito'.



Fu battezzato nella vicina chiesa di Santa Maria Maddalena Sandringham tre mesi dopo. I suoi padrini lo erano Regina Vittoria , l'imperatrice Federico, il granduca Federico Guglielmo di Meclemburgo-Strelitz, sua moglie la Granduchessa (ex principessa Augusta di Cambridge), il principe ereditario di Danimarca, il duca di Connaught e il principe Adolfo di Teck e la duchessa di Fife.

Come secondo figlio dei suoi genitori, era quindi il quarto in linea per il trono alla nascita. La duchessa di York aveva dato alla luce il suo figlio maggiore Edoardo , che era il terzo in linea di successione al trono il 23 giugno 1894. Sebbene Giorgio VI fosse figlio e nipote di re del Regno Unito, la sua ascesa fu il risultato di un gioco di circostanze. Suo padre, il futuro Giorgio V, era il minore dei due figli dell'allora principe di Galles e non ci si aspettava che diventasse re. Tuttavia, suo fratello maggiore, il principe Alberto Vittorio, duca di Clarence, che avrebbe dovuto salire al trono, morì improvvisamente in giovane età il 14 gennaio 1892 di polmonite che si era sviluppato dall'influenza. Fu questo che portò il duca di York a diventare in seguito re Giorgio V. Lo stesso Giorgio VI era il secondo figlio dei suoi genitori; e suo fratello maggiore divenne re come Edoardo VIII , alla morte del padre Giorgio V. Tuttavia, Edoardo VIII ha scelto di abdicare alla sua corona per sposare una divorziata; fu a causa di questa abdicazione imprevedibile, unica nella storia britannica, che salì al trono Giorgio VI.

Primi anni di vita

Da bambino, il futuro Giorgio VI era conosciuto come Prince Albert (o 'Bertie' per la sua famiglia). Soffriva spesso di problemi di salute ed era descritto come 'facilmente spaventato e alquanto incline alle lacrime'. I suoi genitori, il duca e la duchessa di York, furono generalmente rimossi dall'educazione dei loro figli, come era la norma nelle famiglie reali di quell'epoca. Sfortunatamente questo ha permesso alla tata reale di avere un ruolo dominante nelle loro giovani vite. La tata adorava il fratello di Albert, il principe Edoardo, mentre trascurava Albert. Albert sviluppò una grave balbuzie che durò per molti anni, oltre a problemi di stomaco cronici. Soffriva anche di rotture alle ginocchia e per correggerlo dovette indossare stecche, che erano estremamente dolorose. Fu anche costretto a scrivere con la mano destra sebbene fosse un mancino naturale.

Crescendo, è stato completamente eclissato dal fratello maggiore, il cui dominio è stato una delle influenze più importanti sui suoi primi anni di vita. Il principe Edoardo aveva, secondo quasi tutti coloro che lo hanno conosciuto, un fascino straordinario e magnetico. Nessuno ha sentito il suo fascino più fortemente dei membri più giovani della sua famiglia. Nell'isolamento delle loro vite, era la persona più attraente che avessero mai conosciuto. Nell'infanzia seguivano la sua guida, mentre da giovani lo ammiravano ardentemente.

Come pronipote di Regina Vittoria , Albert è stato designato Sua Altezza il Principe Alberto di York dalla nascita. Nel 1898, la regina Vittoria emise lettere di brevetto che concedevano ai figli del primogenito del principe di Galles lo stile altezza Reale . Così Albert fu poi chiamato Sua Altezza Reale il Principe Alberto di York.

regalità britannica
Casa di Windsor
Giorgio VI
Elisabetta II
Margaret, contessa di Snowdon

La regina Vittoria morì il 22 gennaio 1901. Il principe di Galles le succedette come re Edoardo VII. Il Duca di York divenne il nuovo Principe di Galles. Il principe Edoardo era allora il secondo in linea per il trono e il principe Alberto era ora terzo.

Carriera e istruzione militare

Dal 1909 Albert frequentò il Royal Naval College di Osborne come cadetto navale. Nonostante fosse l'ultimo della classe all'esame finale, Albert passò al Royal Naval College di Dartmouth nel 1911. Quando Edoardo VII morì il 6 maggio 1910, il padre di Albert divenne re Giorgio V. Il principe Edoardo fu creato Principe di Galles il 2 giugno 1910 e Albert era ora il secondo in linea di successione al trono.

Albert fu nominato guardiamarina il 15 settembre 1913, un anno dopo prestava servizio prima guerra mondiale (1914-1918). Ha visto l'azione a bordo della HMS Collingwood nel Battaglia dello Jutland (31 maggio - 1 giugno 1916). La battaglia fu una vittoria tattica per l'Impero tedesco, ma una vittoria strategica per il Regno Unito . Nel 1918 Albert si trasferì alla neonata Aviazione Reale ma non ha visto ulteriori azioni nella guerra, in gran parte a causa di problemi di salute causati da un'ulcera duodenale. Dopo la guerra, Albert studiò storia, economia e educazione civica per un anno a Trinity College, Cambridge , dall'ottobre 1919.

Nel 1920 il principe Alberto fu creato duca di York, conte di Inverness e barone Killarney. Iniziò quindi ad assumere incarichi reali, rappresentando suo padre, re Giorgio V. Dopo essere salito al trono, divenne ammiraglio della flotta nella Royal Navy.

Matrimonio

Era insolito, in un'epoca in cui ci si aspettava che i reali sposassero compagni reali, che Albert avesse molta libertà nella scelta di una futura moglie. Nel 1920 incontrò Lady Elizabeth Bowes-Lyon, la figlia più giovane di Claude Bowes-Lyon, 14° conte di Strathmore e Kinghorne e si prefisse di sposarla. Sebbene Lady Elizabeth fosse una diretta discendente di re Roberto I di Scozia e re Enrico VII d'Inghilterra , nel diritto britannico era una popolana. Ha rifiutato la sua proposta due volte ed ha esitato per quasi due anni, secondo quanto riferito, perché era riluttante a fare i sacrifici necessari per diventare un membro della famiglia reale. Tuttavia, è stato affermato che avesse intenzione di sposare Edward, un fidanzamento tra loro è stato persino spettegolato sui giornali, ma gli storici presumono che questo sia semplicemente un caso di segnalazione errata. Nelle parole della contessa di Strathmore, Albert sarebbe stato 'fatto o rovinato' dalla sua scelta della moglie e dopo un lungo corteggiamento Elisabetta accettò di sposarlo. Tuttavia, in un'intervista appena prima del suo matrimonio, Lady Elizabeth ha negato di aver rifiutato Albert: 'Pensi che io sia il tipo di persona che Bertie dovrebbe chiedere due volte?' Si sposarono il 26 aprile 1923 a Abbazia di Westminster . Il neo formato BBC desiderava registrare e trasmettere l'evento Radio , ma il Capitolo ha posto il veto all'idea (sebbene il decano, Herbert Edward Ryle, fosse favorevole). Lady Elizabeth fu chiamata Sua Altezza Reale la Duchessa di York dopo il loro matrimonio. A quel tempo, il matrimonio di Albert con una cittadina britannica era considerato un gesto di modernizzazione.

Il Duca e la Duchessa di York ebbero due figli:

  • Elisabetta II (nato il 21 aprile 1926)
  • Principessa Margaret (21 agosto 1930 - 9 febbraio 2002).

Il Duca e la Duchessa vivevano una vita relativamente riparata al loro Londra residenza, 145 Piccadilly; uno dei pochi turbamenti fu quando il primo ministro canadese, RB Bennett, considerò il duca come governatore generale del Canada nel 1931, una proposta che il re respinse su consiglio dei suoi ministri.

Re riluttante

Stili monarchici di
Re Giorgio VI del Regno Unito
Stile di riferimento: Sua Maestà
Stile parlato: Sua Maestà
Stile alternativo: Signore

Il 20 gennaio 1936, re Giorgio V morì e il principe Edoardo salì al trono come Edoardo VIII. Poiché non aveva figli, Albert era ora l'erede presunto al trono fino a quando Edoardo VIII non sposato non ebbe figli legittimi o morì. Giorgio V aveva avuto forti riserve su Edward, dicendo: 'Prego Dio che mio figlio maggiore non si sposerà mai e che nulla si frapponerà tra Bertie e Lilibet e il trono'. Meno di un anno dopo, l'11 dicembre 1936, Edoardo VIII abdicò al trono per sposare il suo amore, Wallis Warfield Simpson. Così il principe Alberto, duca di York, era ora re, una posizione che era riluttante ad accettare. Il giorno prima dell'abdicazione, si recò a Londra per vedere sua madre, la regina Mary. Ha scritto nel suo diario: 'Quando le ho detto cosa era successo, sono crollato e ho singhiozzato come un bambino'.

Si sostiene che ci fosse una breve speculazione sull'opportunità di aggirare lui e suo fratello, il principe Enrico, duca di Gloucester, a favore del fratello minore, il principe Giorgio, duca di Kent. Questo sembra essere stato suggerito sulla base del fatto che il principe George era l'unico fratello con, a quel tempo, un figlio.

Alberto assunse lo stile e il titolo di re Giorgio VI per sottolineare la continuità con suo padre e ripristinare la fiducia nella monarchia. Il suo primo atto fu quello di conferire a suo fratello il titolo di Sua Altezza Reale il Duca di Windsor. Tre giorni dopo la sua ascesa al trono, nel giorno del suo quarantunesimo compleanno, ha investito la regina con il Ordine della Giarrettiera .

Regno

L'inizio del regno di Giorgio VI fu occupato da questioni che circondavano il suo predecessore e fratello, i cui titoli, stile e posizione erano incerti. Era stato presentato come 'Sua Altezza Reale il Principe Edoardo' per la trasmissione Abdicazione, ma Giorgio VI sentiva che abdicando e rinunciando alla successione, Edoardo aveva perso il diritto di portare titoli reali, incluso 'Altezza reale'. Nel risolvere la questione, Giorgio VI creò Edoardo il Duca di Windsor e il brevetto delle lettere che creava il ducato intitolava a Edoardo lo stile di Sua Altezza Reale, ma impediva a qualsiasi moglie e figlio di avere uno stile simile. Giorgio VI fu anche costretto ad acquistare le case reali del castello di Balmoral e Casa Sandringham dal principe Edoardo, poiché si trattava di proprietà private e non passarono a Giorgio VI al momento della sua ascesa.

L'incoronazione di Giorgio VI ebbe luogo il 12 maggio 1937, la data prevista per l'incoronazione di Edoardo. In rottura con la tradizione, la regina Mary ha assistito all'incoronazione come dimostrazione di sostegno per suo figlio. Non c'era durbar trattenuto Delhi per Giorgio VI, come era avvenuto per suo padre, poiché il costo sarebbe stato un peso per il governo indiano nel pieno della Depressione. Il crescente nazionalismo indiano fece sì che l'accoglienza che la coppia reale avrebbe ricevuto nella migliore delle ipotesi sarebbe stata attenuata e un'assenza prolungata dalla Gran Bretagna sarebbe stata indesiderabile nel periodo di tensione precedente seconda guerra mondiale senza i vantaggi strategici del tour nordamericano che peraltro fu intrapreso nel 1939.

La crescente probabilità che scoppi una guerra Europa dominerebbe il regno di re Giorgio VI. Inizialmente il re e la regina presero una posizione di pacificazione contro Adolf Hitler , sostenendo la politica di Neville Chamberlain. Il re e la regina salutarono Chamberlain al suo ritorno dalla negoziazione dell'accordo di Monaco nel 1938 e lo invitarono a comparire sul balcone di Buckingham Palace con loro, scatenando la rabbia tra i parlamentari anti-appeasement tra cui Winston Churchill .

Nel 1939, il re e la regina intrapresero un lungo tour Canada ,da cui hanno fatto una visita più breve al Stati Uniti d'America . Giorgio fu il primo monarca regnante a visitare uno di questi paesi. La coppia reale è stata accompagnata per tutto il viaggio negli Stati Uniti dal primo ministro canadese William Lyon Mackenzie King, e non da un ministro britannico, il che significa che erano presenti come re e regina del Canada, misura destinata a placare le forti tendenze isolazioniste tra il Nord Pubblico americano di fronte alle tensioni in via di sviluppo in Europa. Sebbene lo scopo del tour fosse comunque principalmente politico, per sostenere il sostegno atlantico alla Gran Bretagna in qualsiasi guerra imminente, il re e la regina furono accolti con estremo entusiasmo dal pubblico canadese e lo spettro del carisma di Edoardo VIII fu completamente dissipato. Furono anche accolti calorosamente dal popolo americano, visitando l'Esposizione Universale di New York del 1939 e soggiornando alla Casa Bianca con Presidente Franklin D.Roosevelt e nella sua tenuta privata a Hyde Park, New York.

Quando scoppiò la guerra nel 1939, Giorgio VI e sua moglie decisero di rimanere a Londra e di non fuggire in Canada, come era stato suggerito. Il re e la regina rimasero ufficialmente a Buckingham Palace durante la guerra, anche se spesso fuggirono Castello di Windsor per evitare bombardamenti. Giorgio VI e la regina Elisabetta evitarono per un soffio la morte quando due bombe tedesche esplosero in un cortile di Buckingham Palace.

Durante la guerra, il re e la regina hanno fornito visite per aumentare il morale in tutto il Regno Unito, visitando siti di bombe e fabbriche di munizioni. La famiglia reale aderì alle restrizioni di razionamento nel paese in quel momento, infatti, Eleanor Roosevelt durante la sua permanenza a Buckingham Palace durante la guerra riferì espressamente del cibo razionato servito nel palazzo e della limitata acqua del bagno consentita.

È stato suggerito che un forte legame di amicizia sia stato forgiato tra il re e la regina e il presidente e la signora Roosevelt durante il Royal Tour del 1939, che ha avuto un significato importante nelle relazioni tra gli Stati Uniti e la Gran Bretagna durante gli anni della guerra. Ma non ci sono mai stati suggerimenti credibili che il re abbia assunto un ruolo strategico nella guerra; le sue frequenti lettere al presidente erano per lo più senza risposta ed era, ovviamente, il rapporto di Roosevelt con Churchill ad essere critico. Eleanor Roosevelt aveva una visione ironica dell'utilità di re e regine e della sostanza di Giorgio ed Elisabetta ('un po' coscientemente regale', fu il suo verdetto su Elisabetta).

Malattia e morte

  Una targa sul municipio di Manchester registra Giorgio VI's titles before giving up the title Emperor of India.   Ingrandire Una targa sul municipio di Manchester registra i titoli di Giorgio VI prima di rinunciare al titolo di Imperatore dell'India.

La guerra aveva messo a dura prova la salute del re. Ciò è stato esacerbato dal suo forte fumo e dal successivo sviluppo di cancro ai polmoni . Sempre più sua figlia, la principessa Elisabetta, presunta erede al trono, avrebbe assunto più doveri reali con il deterioramento della salute di suo padre. Nell'autunno del 1951 fu rimosso un polmone canceroso.

Il 6 febbraio 1952 Giorgio VI morì nel sonno a Sandringham House nel Norfolk, all'età di 56 anni. Fu l'unico monarca britannico dei tempi moderni la cui morte non fu osservata e il cui momento preciso della morte non fu registrato. Il suo funerale ebbe luogo il 15 febbraio e fu sepolto nella Cappella di San Giorgio a Castello di Windsor . Nel 2002, il corpo della moglie Elisabetta e le ceneri della figlia, la principessa Margaret, sono state sepolte in una tomba accanto a lui.

Impero al Commonwealth

Il regno di Giorgio VI vide l'accelerazione dello scioglimento del impero britannico , iniziata con la Dichiarazione Balfour alla Conferenza Imperiale del 1926, quando nacque il Commonwealth e si riconobbe che i Dominion si erano evoluti in stati sovrani in un periodo di anni prima - la dichiarazione fu formalizzata nel Statuto di Westminster , 1931 (Imp.). Breve della Gran Bretagna Lega delle Nazioni Mandato finito Iraq terminò nel 1932 con l'indipendenza dell'Iraq senza nemmeno prendere in considerazione l'appartenenza all'ancora mal definito Commonwealth. Questo processo ha preso ritmo dopo la seconda guerra mondiale. La Transgiordania divenne indipendente come Regno hascemita di Giordania nel 1946, Birmania nel gennaio 1948 e la Palestina (sebbene divisa tra Israele e gli stati arabi) quel maggio; tutti e tre hanno rinunciato al Commonwealth. Dopo essersi dichiarata Repubblica, meridionale Irlanda lasciò il Commonwealth l'anno successivo. India divennero i due domini indipendenti di India e Pakistan , con Giorgio VI che rinuncia al titolo di imperatore dell'India e

(a) rimanendo brevemente come re dell'India fino a quando quel paese non ha emanato una Costituzione che lo ha dichiarato essere una repubblica nel 1950 (sebbene l'India abbia scelto di rimanere nel Commonwealth come repubblica e di riconoscere Giorgio VI come Capo del Commonwealth, un titolo ora inglobato nello stile regale, anche se non è chiaro se il titolo sia ereditario) e
(b) come re del Pakistan, succeduta dalla figlia Elisabetta II come regina del Pakistan, fino al 1956, quando il Pakistan ha emanato allo stesso modo una Costituzione che lo dichiarava una repubblica.
  Statua di Giorgio VI al Carlton House Terrace, Londra   Ingrandire Statua di Giorgio VI al Carlton House Terrace, Londra

Rappresentazione

George VI è stato interpretato da Andrew Ray nel dramma della Thames Television del 1976 su suo fratello, Edward e la signora Simpson . Una serie televisiva biografica, Bertie ed Elisabetta , è stata trasmessa dalla BBC nel 2003. La serie è stata trasmessa anche su PBS come parte del Teatro Capolavoro serie nel marzo 2005.

Titoli dalla nascita alla morte

1895-1898: Sua Altezza il Principe Alberto di York
1898-1901: Sua Altezza Reale il Principe Alberto di York
1901: Sua Altezza Reale il Principe Alberto di Cornovaglia e York
1901-1910: Sua Altezza Reale il Principe Alberto di Galles
1910-1920: Sua Altezza Reale il Principe Alberto
1920-1936: Sua Altezza Reale il Duca di York
1936-1952: Sua Maestà il Re (anche Imperatore dell'India fino al 1947: il titolo fu formalmente sciolto dall'Ordine in Consiglio nel 1948 ma il Re cessò di usarlo immediatamente dopo l'indipendenza indiana e pakistana il 14/15 agosto 1947)